18 dicembre 2014

Jamie McGuire
Uno splendido sbaglio

Serie Fratelli Maddox 2
Titolo originale Beautiful Oblivion

Trama
Garzanti
pag. 282 | € 16,40
"Quando un Maddox si innamora è per sempre". Agli occhi di tutti Cami è forte e indipendente. Al secondo anno alla Eastern University, vive sola e si paga gli studi facendo la barista al Red Door. Ma dietro quell'aria da ragazza determinata e testarda si nascondono tante insicurezze. Perché Cami è dovuta crescere in fretta, circondata dai suoi possessivi fratelli e da un padre che non ha mai approvato nessuna sua scelta. Trent Maddox fa il tatuatore e sa come mettersi nei guai. Se nasce una rissa è stato lui a cominciarla e se c'è un cuore spezzato è quasi sempre colpa sua. Qualcosa nel suo passato gli ha lasciato ferite profonde mai rimarginate. Da quel momento ha chiuso il mondo fuori. C'è un solo avvertimento per quelli come lui: stargli alla larga. Cami lo conosce bene. Ha visto tutte le sue conquiste e le sue bravate, e sta molto attenta a mantenersi sempre a distanza di sicurezza. Ma una sera si incontrano per caso e Trent le offre da bere. Senza un secondo fine, vuole solo esserle amico. Cami non ci crede e avverte subito il pericolo, non ha intenzione di farsi travolgere da lui come fanno tutte le altre. Non si può essere solo amiche di un ragazzo come Trent. Eppure standogli accanto, giorno dopo giorno, scopre la dolcezza di quegli occhi che sembrano aver scoperto le sue fragilità e vogliono solo proteggerla. Fino a quando Trent confessa di volere qualcosa più dell'amicizia. E come dice suo fratello Travis, se un Maddox si innamora è per sempre...
"Zuppa di verdura con manzo?" domandò Trenton prendendo una grossa lattina. "Ottima."
Sorrisi e afferrai la maniglia del carrello. "Butta dentro. Verrà buona quando farà ancora più freddo."
"Puoi sempre usare me come maglione."
"Attento, potrei prenderti in parola."
"Non provocare." Si bloccò a metà corsia. "Aspetta. Davvero?"
Scrollai le spalle. "Sei piuttosto confortevole."
"Confortevole? Sono cachemire puro."
Commento
Quando ho letto Uno splendido disastro, ormai un anno fa, non pensavo che la McGuire sarebbe diventata la rappresentante del genere New Adult, la scrittrice più letta e più famosa in assoluto in Italia. Come moltissime lettrici sono rimasta folgorata da Travis e Abby e come molte altre ho continuato a seguire la McGuire nonostante tutto. Nonostante Il mio disastro sei tu - Uno splendido disastro dal punto di vista di Travis - che è stata per me una grossa delusione, o Un disastro è per sempre, racconto breve che non ha saputo ricreare la magia del primo romanzo.
Nonostante il colpo di fulmine non si sia ripetuto ho continuato ad entusiasmarmi e ad andare ad entrambi gli eventi organizzati da Garzanti - l'ultimo del 10 Novembre. E' come se avessi saputo fin da subito che ciò che Travis e Abby mi avevano fatto provare si sarebbe ripetuto, prima o poi; come se avessi avuto la certezza che la McGuire sarebbe stata in grado di regalare un'altra storia appassionante, magica e intensa come Uno splendido disastro.
A volte ci vuole fiducia e un pizzico di pazienza perché un'autrice si rimetta in carreggiata e la McGuire ha fatto proprio questo: è tornata con il botto.
Uno splendido sbaglio ha un grosso - enorme - pregio. E' un romanzo decisamente più maturo, più adulto, scritto in modo tale da non divorarlo freneticamente ma da gustarlo piano, pagina dopo pagina. La frenesia e l'energia travolgente che avevano caratterizzato Travis rimangono legati al primo romanzo come caratteristiche che definiscono la storia e il personaggio. In Travis c'era la passione istintiva, quasi brutale, c'erano alti e bassi estremi e improvvisi, c'era un amore inatteso e totalizzante ma con Trenton si cambia registro perché il suo carattere è molto diverso da quello del fratello minore.
Trent non è imprevedibile ma è altrettanto pericoloso. Ha in sé lo stesso fuoco e la stessa intensità che fa dire a tutti è un Maddox ma riesce ad esercitare un maggiore autocontrollo, possiede una riflessività che ridimensiona i suoi impulsi ma che è quasi più temibile del temperamento di Travis. Perché quando Trent perde il controllo allora c'è da stare attenti. Non solo perché inizia o finisce una rissa - e lo fa con una disinvoltura inquietante - ma perché esprime in modo più potente le sue emozioni: se è arrabbiato sfascia il malcapitato, se è felice riesce a infondere altrettanta felicità in chi gli sta vicino e se ti ama allora è per sempre.
Camille - Cami/Camomilla - è una protagonista di quelle che piacciono a me: indipendente, che non chiede niente a nessuno e - soprattutto - non si aspetta che le cose capitino, le anticipa. Cami vive con la sua migliore amica, lavora durissimo come barista e si paga anche gli studi, rifugge la famiglia - con la madre e i fratelli succubi di un padre padrone - e coltiva una relazione a distanza con T.J. Non ha grilli per la testa, non si lascia abbattere e mantiene sempre una certa razionalità che le fa accendere un allarme rosso ogni volta che Trent le è vicino. Lo stesso Trent che a scuola mangiava la colla ora sembra intenzionato a diventare il suo migliore amico e Cami - per una volta - si lascia andare al piacere di passare del tempo con un ragazzo che, oltre ad essere bello e affascinante, è anche buono e divertente.
La loro è una storia che parte in sordina e che per uno dei due è già scritta in partenza. La McGuire ha ricreato un triangolo amoroso che non sfocia mai - MAI - nella volgarità del tradimento gratuito e riesce a contestualizzare dialoghi e azioni, dando a Cami, a Trent e a T.J. dignità. Insomma, nonostante ci sia un ostacolo piuttosto grosso come quello di un altro fidanzato sia Trent che Cami non superano mai un certo limite e, quando lo fanno, chiudono con fermezza quella parte della loro vita. Camille non è una sciocchina, sa bene che quello che ha con Trent è un legame che va oltre l'amicizia e rispetta T.J. abbastanza da essere onesta con lui. Così non solo abbiamo un amore ostacolato ma anche un amore giusto, rispettoso, un amore che si prende il suo tempo e che punta al per sempre, alla sicurezza di avere la totale e incondizionata devozione di chi non ha paura, né sensi di colpa.
Uno splendido sbaglio è simile a Uno splendido disastro nello stile, eppure ha delle diversità importanti, come se la McGuire avesse superato l'impaccio - o l'emozione - della prima storia e fosse riuscita a concentrarsi sui contenuti più profondi, scrivendo una storia che si fa apprezzare per il tono adulto e per il contenuto 100% New Adult.
E poi Trenton è un tatuatore tutto tatuato. C'è bisogno che aggiungo altro?
"Mi piacciono i Forty-Niners, ma quest'anno fanno cagare." Quando mi accorsi che mi stava fissando, lo guardai. "Che c'è?"
"Stavo giusto pensando che potrebbe essere il momento buono per dirti che sei perfetta e che non mi dispiacerebbe se ti innamorassi perdutamente di me."
"Ho un ragazzo", gli ricordai.
"Un incidente di percorso", osservò lui con noncuranza.
"Non lo so", replicai. "E' un incidente di percorso piuttosto attraente."
"Mi hai visto quasi nudo, Baby Doll. Il tuo ragazzo a lunga distanza non ha un corpo così", dichiarò Trenton beffardo.
Lo guardai flettere il braccio. Non era massiccio come quello di Kody ma pur sempre notevole. "Hai ragione. Non ha tanti tatuaggi come te. Anzi, non ne ha nessuno."

3 commenti:

Leonie ha detto...

molto bella questa storia pensavo che mi sarei affezionata solo a un Maddox dopo Travis e invece nemmeno Trent mi dispiace.
Ottima recensione

Alice ha detto...

Non ho letto Uno splendido disastro. Ecco. L'ho ammesso. Adesso che faccio? Perché ormai si sarà capito che ho un debole per i fustacchioni tatuati. E tu colpisci proprio lì, dove sono più indifesa. E potrò mai leggere questo senza aver letto il precedente? Non credo proprio. Quindi mi cospargo il capo di cenere e vado a rimediare. :)

Miraphora ha detto...

@Leonie
Grazie cara! ^_^
In effetti Trent ha saputo ritagliarsi ill suo angolino ben fuori dall'ombra di Travis :D

@Alice
In realtà puoi benissimo leggerlo...i due romanzi si svolgono in contemporanea, quindi puoi leggere questo e, se ti piace, leggere anche il primo!
Poi fammi sapere se ti piace! :D