20 novembre 2013

Colleen Hoover
Le coincidenze dell'amore

Seri Hopeless 1

Trama
Leggereditore
pag. 378 | € 12,00
Meglio una verità che lascia senza speranza o continuare a credere nelle bugie? Sky non ha mai provato il vero amore: ogni volta che ha baciato qualcuno, ha solo sentito il desiderio di annullarsi, nessuna emozione, nessuna dolcezza. Ma quando Sky incontra Holder, ne è subito affascinata e spaventata insieme. C’è qualcosa in lui che fa riemergere quello che lei aveva spinto nel profondo della sua anima, il ricordo di un passato doloroso che torna a turbarla. Sebbene sia determinata a starne lontano, il modo in cui Holder riesce a toccare corde del suo cuore, corde che nessuno riesce neppure a sfiorare, fa crollare le difese di Sky. Il loro legame diventa sempre più intenso, ma anche Holder nasconde un segreto, che una volta rivelato cambierà la vita di Sky per sempre. Soltanto affrontando coraggiosamente la verità, senza rinunciare all’amore e alla fiducia che provano l’uno per l’altra, Holder e Sky possono sperare di curare le loro ferite emotive e vivere fino in fondo il loro rapporto. Un romanzo toccante e intenso come solo il primo amore può essere.

"Si fottano le prime volte, Sky.La sola cosa che mi importa, con te, sono i per sempre."
Commento
Qualcuno mi dovrà spiegare una cosa: perché certi temi vengono trattati dal genere New Adult come se fossero la sua parte più importante, forza generatrice da cui nascono tutte le storie che entrano in questo genere. Fino ad ora tutti i NA che ho letto avevano un tema serio alla base della trama e dei comportamenti estremi dei personaggi. Mi chiedo perché questi temi non siano trattati ampiamente da un genere che è più vecchio e prolifico del NA - il romance contemporaneo. Non mi disturba particolarmente ritrovare lo stesso schema tra i romanzi NA, onestamente credo che diano il meglio di sé proprio perché si basano su temi pesanti e che da questi sappiano ricreare storie d'amore pure e ricche di speranza e di voglia di riscatto.
Forse è per questo che il NA piace così tanto, è privo del romanticismo infantile degli Young Adult e della disillusione e della serietà dei romance contemporanei. Il New Adult racchiude il meglio di entrambi i generi e riesce a emozionare, a commuovere e a risvegliare quella piccola parte giovane e irruenta, impulsiva e irragionevole che ognuno di noi possiede e che si è lasciata schiacciare dall'età adulta.
Alcuni romanzi sono migliori di altri, come per ogni genere, e a volte capita che ce ne sia uno poco conosciuto, poco pubblicizzato, che si perde tra le decine di novità mensili per poi brillare tra i lettori per il suo valore, per il messaggio che comunica e per quello che lascia una volta chiuso.
Le coincidenze dell'amore parte in sordina, come un NA qualunque.
Sky ha 17 anni. E' adottata e vive felice con una mamma hippy, senza tv, senza cellulare, senza scuola pubblica, senza amici. Non le pesa granché questa vita, ha un'amica a portata di finestra e con lei condivide i classici atteggiamenti da teen-ager. Sgattaiola fuori di casa e invita i ragazzi per pomiciate notturne senza mai superare un certo limite. Sky è stranamente insensibile: se un ragazzo la tocca e la bacia, lei rimane passiva e conta le stelle luminose sul suo soffitto, impaziente che il tipo di turno si sbrighi per poter passare alla scorpacciata di gelato con la sua amica Six. L'unico gesto ribelle di Sky nei confronti della vita segregata imposta dalla madre è quella di andare alla scuola pubblica, per provare com'è la vita normale e per testare sé stessa prima di diventare adulta.
Il primo giorno di scuola è un vero trauma: non solo i compagni la reputano una puttanella - le voci corrono - ma incontra anche l'unico ragazzo che le abbia mai fatto battere il cuore. Sky sente per la prima volta una fortissima attrazione verso Dean Holder, una specie di disadattato che tutti evitano, e odia con tutta sé stessa le sensazioni che lui le suscita. E' un risveglio dei sensi brutale e forte, come un pugno nello stomaco e imprevedibile quanto le reazioni di Holder.
Un momento si fissano con un'intensità che contorce le budella e quello dopo si evitano, si stuzzicano e si studiano con sospetto. Il tira e molla tra il bad boy e la ragazza casta e pura dura pochissimo: non solo si scopre che Sky ha un carattere complesso e molto adulto, quasi vecchio per la sua età, ma anche che Holder non ha nulla del cattivo ragazzo se non il suo essere imprevedibile. Sky e Holder diventano inseparabili a fasi alterne: comunicano senza parole, salvo poi averne bisogno per fare pace quando litigano. Hanno bisogno l'una dell'altro come amici, come compagni, come anime affini e la loro relazione brucia le tappe come se non potessero aspettare il domani: dal primo bacio - intenso, travolgente anche se studiato e pensato - all'attesa della scoperta del sesso, tutto scorre rapidissimo come se fossero due anime gemelle che si ritrovano dopo tanto tempo.
Gli alti e bassi della loro relazione non sono dettati dalle paturnie ormonali, ma da segreti che turbano non solo Holder ma anche Sky. Il loro legame è talmente viscerale che gli scatti di Holder scuotono la psiche di Sky, fino al punto di mettere in dubbio la sua realtà.
E' in questa parte del romanzo che si comincia a sentire che sotto sotto c'è qualcosa di malato, di sbagliato nelle loro vite. Un marciume che avvelena piano piano la vitalità di un giovane ragazzo che ha ancora tutta la vita di fronte a sé ma che ha mollato, incapace di affrontare da solo quell'oscurità. Come per Holder c'è un lato negativo, un buio che lo risucchia, anche per Sky c'è lo stesso senso di insicurezza, solo che nel suo caso è ancora più terribile.
Non posso dire altro, perché a quel punto dovrei spoilerare tutta la trama. Mi limito a dire che il tema trattato dalla Hoover è difficile, tremendo anche solo da pensare e quasi impossibile da rendere su carta. Eppure lei è riuscita a trattarlo con delicatezza, con calma e con attenzione, sviscerando i pensieri, gli incubi, le difficoltà dei due protagonisti e trasmettendo sempre un pizzico di speranza anche nelle scene più dure.
All'inizio mi aspettavo il solito trauma infantile, di quelli a cui ormai i lettori di NA sono abituati, ma quello a cui l'autrice ci pone di fronte questa volta è terribilmente attuale, brutale, osceno, contro natura. Sky è una sopravvissuta, un'anima raffinata e indurita da episodi di violenza che hanno avuto ripercussioni non solo su di lei, ma su intere famiglie e il suo legame con Holder non si limita all'amore nuovo ma ad un legame antico, altrettanto indurito e inspessito dagli stessi avvenimenti. Certo, qualche forzatura nella trama c'è ma non pesa, non stanca e - anzi - rafforza la resa di un amore che è speranza, aiuto, sostegno, necessità, condivisione.
Quando Holder dice a Sky ti vivo non è solo una fortunata uscita dell'autrice, è la vera essenza dei suoi sentimenti. E' la dichiarazione d'amore più struggente e romantica che io abbia mai letto, e ha solo 2 parole.
Le coincidenze dell'amore è un romanzo da non sottovalutare e da lasciare che scorra libero nel nostro sangue. Bisogna permettergli di farci male, di farci piangere e di farci sperare esattamente come fanno i protagonisti. Bisogna viverlo.

2 commenti:

Silvia Leggiamo ha detto...

Ecco! Sono proprio questi "temi seri" che nei romanzi da una parte mi piacciono, ma dall'altra li detesto se sono banalizzati.
Io alla Hoover di Tutto Ciò Che Sappiamo dell'Amore a volte avrei voluto sputare in un occhio! Quindi se anche questa volta è tutto soft e all'acqua di rose passo. Se no ci faccio un pensierino. Quella citazione che hai messo non mi ha lasciato indifferente... ^^

Miraphora ha detto...

Dipende cosa intendi per soft. A me è sembrato credibile, considerando che tutto viene filtrato attraverso Sky. Però non c'è uno svisceramento del problema o dei suoi effetti sulla psiche dei personaggi al di là di quello scritto...insomma, è soft ma credibile. Accennato a volte ma non superficiale.