22 luglio 2013

Julie James
Qualcosa di te

Serie FBI/US Attorney 1

Trama
Mondadori Emozione
ebook | € 2,99
Durante la notte trascorsa in un lussuoso hotel di Chicago, l’assistente procuratore Cameron Lynde è involontaria testimone di un delitto in cui è coinvolto un senatore. L’agente dell’Fbi cui viene affidato il caso è Jack Dallas, lo stesso con cui Cameron ha già malamente collaborato tre anni prima. Da allora, infatti, Jack la ritiene responsabile di avergli quasi rovinato la carriera facendolo trasferire in Nebraska.
Così, quando si rivedono, tra i due si riattizzano le dispute, ma anche la reciproca attrazione. Costretti a vivere fianco a fianco per salvaguardare l’incolumità di Cameron, non sarà affatto facile mettere da parte un burrascoso passato e tenere a bada le fiamme della passione.





Commento
Ogni tanto il romantic suspance rientra dalla finestra, in sordina. Sebbene sia un genere non sfruttato e – a quanto pare – anche non pubblicizzato, la Mondadori a volte inserisce un titolo di questo genere, come se facesse un regalo alle appassionate del genere.
Furbescamente, però, questo romanzo fa sì parte di una serie romantic suspance, ma è più romantic, più romance che suspance. Le declinazione di suspance sono tantissime e le combinazioni con la parte romance sono così tante da rendere possibile l’inserimento nel genere di romanzi che hanno un vago sentore di suspance. A me sta benissimo che ci siano diverse possibilità, che la componente suspance non prevalga sempre sulla storia – perché a volte nemmeno mi appassiona – e con Qualcosa di te ho trovato il giusto equilibrio, dove la storia d’amore è protagonista e dove il caso e il cattivo non intralciano la lettura come delle prime donne.
La protagonista Cameron è un sostituto procuratore, una donna dedita al lavoro e fedele alla giustizia, occupata a combattere il crimine in ogni angolo della società. Tuttavia è anche una realista e sa quando la sua etica e la buona volontà non la portano a nulla ed è il momento di tirarsi indietro. Esattamente come 3 anni fa, quando per una decisione del procuratore è stata costretta a ritirare le accuse contro un famoso malavitoso, mandando in fumo anni di lavoro sotto copertura di Jack, un agente dell’FBI che a questo caso aveva dedicato anima, corpo e anche un bel po’ di tortura quando la sua copertura era saltata.
Essendosi assunta la colpa, Cameron diventa agli occhi di Jack la nemica, la corrotta, tanto da insultarla in diretta TV e distruggere completamente il rapporto che avevano instaurato. Jack viene trasferito come punizione e Cameron continua il suo lavoro, con una certa amarezza.
Dopo 3 anni Jack è di nuovo in città e per caso è l’agente dell’FBI incaricato di indagare all’omicidio di una prostituta a servizio di un senatore degli USA. Cameron è la testimone chiave, obbligata a sottostare alle domande e alle richieste di Jack . Il loro rapporto da gelido si trasforma in un tira e molla incandescente. Non possono negare l’attrazione che li porta a mettere in discussione le loro convinzioni e a rivedere il passato.
Il chiarimento è il punto di svolta nella loro nuova relazione, il momento in cui entrambi si lasciano il passato alle spalle e accettano di guardare solo avanti anche dopo la fine delle indagini. Nel frattempo Jack diventa un punto fermo nella vita di Cameron, non solo perché le salva la vita e la protegge, ma perché è un uomo che la fa sentire importante, desiderata e speciale. Jack impara a conoscerla e vedere oltre le spacconate e il suo fare da donna in carriera che tanto lo aveva irritato. Entrambi sono personaggi con caratteri forti, eppure sanno trovare il giusto incastro senza schiacciarsi a vicenda, creando contrasti inutili e forzati.
Anche la parte suspance, nonostante sia legata più all’indagine che all’azione sul campo – che comunque non manca – fa da collante e non solo da supporto: è proprio dal pericolo che i due personaggi escono più uniti, mentre la trama scorre piacevolmente, senza impantanarsi in espedienti assurdi messi giusto per chiudere una scena. Il cattivo è credibile, la trama anche, lo stile è senza intoppi e il romanzo si legge velocemente, con piacere, arrivando alla fine senza rendersene conto.
Come primo libro di una serie è decisamente promettente, tanto che sicuramente proverò anche con il prossimo se mai venisse pubblicato.

2 commenti:

Silvia Leggiamo ha detto...

Non mi ha stravolto, ma è stato carino, vedremo i seguiti!

Miraphora ha detto...

Sì, piacevole. Non ho ancora capito se nei seguiti i protagonisti sono ancora loro... O_o